Foligno minore

Dove arriva la Flaminia? A Fano.

Bene, logica vorrebbe che per andare da Foligno a Fano basti percorrere la Flaminia fino a destinazione. Falso. Dopo Gualdo Tadino, Zona Industriale, la SS 3 si sdoppia. Si prosegue direttamente senza deviazioni fino a Fossato di Vico, o meglio, verso Osteria del Gatto. Qui inizia il delirio. Nessuna indicazione per Fano. Chi abbia un minimo di cognizione del tragitto, al primo svincolo viene indotto ad uscire e seguire le indicazioni per Scheggia.

Invece non è questa la strada più semplice, anche perché lungo il tragitto c’è un incrocio con semaforo, peraltro controllato da telecamere. Sarebbe più semplice proseguire per immettersi sulla SS 318, uscire al primo svincolo e qui, da una rotatoria, riprendere la vecchia SS 3 nella zona del cimitero.

Peggio mi sento al ritorno da Fano.

Arrivati in prossimità di Osteria del Gatto, nessuna indicazione per Foligno.  Sono indicate solo Ancona, Gualdo Tadino, Fossato di Vico, Roma, Gubbio Perugia. Ovviamente Roma può significare via SS 3 o via E 45, ma non è dato sapere.

Continuando per Gualdo Tadino sulla SS 3, si arriva allo stesso incrocio con semaforo. Sarebbe più semplice proseguire in direzione Perugia sulla SS 318 ed uscire dove finalmente è indicata “Roma (SS3)”. E qui è indicata anche Foligno, con una freccia più piccola, posta in basso, evidentemente aggiunta a posteriori.

Sono anni che quando faccio questa strada mi confondo e continuo ancora a confondermi. E chissà quanti altri.

Ma evidentemente, per ANAS, va bene così. Viene il sospetto che, più complicano le cose, più si divertono.